Scheda San Raffaele Quo Vadis

Scheda
SAN RAFFAELE 'QUO VADIS' - Lavagno (VR)

Il S. Raffaele "Quo Vadis" sorgerà nel Comune di Lavagno (Verona), limitrofo all'Autostrada Serenissima. La località è all'incrocio delle dorsali del corridoio 5 Lisbona-Kiev e del corridoio Nord-Sud Stoccolma-Messina.
Su un’area di 500.000 mq sorgeranno edifici e strutture per circa 75.000 mq con un costo stimato di circa 150 milioni di euro.
Il S. Raffaele 'Quo Vadis' vuole rappresentare il luogo più avanzato di tutela della salute in tutti gli aspetti costituenti l'habitat dell'uomo-persona per la promozione e il mantenimento dell'integrità bio-psico-spirituale. Con questa iniziativa vengono pertanto superati i due livelli istituzionalizzati di struttura sanitaria, il primo al fine di dare più anni alla vita, il secondo di dare più vita agli anni. Con il S. Raffaele "Quo Vadis" si avvia il terzo livello, e cioè quello di dare più qualità alla vita. 

 Quattro le aree di intervento:

a) Monitoraggio preventivo:
- Diagnostiche per la medicina predittiva e personalizzata.

- Medicina preventiva e cioè sistema di prevenzione che accompagni l'individuo nelle varie fasi della vita: nascita, infanzia, adolescenza, maturità, invecchiamento, e nei luoghi della vita: casa, scuola, lavoro, mobilità - dovunque esso vada (Quo Vadis) - mediante sistemi di monitoraggio continuo dei parametri del benessere e biochips selettivi per il monitoraggio dei rischi di malattia, permanentemente connessi ai più moderni sistemi bioinformatici.

- Programmi per la rilevazione dello stato di salute e l'indirizzo correttivo e terapeutico, anche attraverso la farmacogenomica e la nutrigenomica.

- Promozione personalizzata di stili di vita più salutari.

b) Sviluppo e mantenimento fisiologico-muscolare, realizzato mediante spazi ricreativi e sportivi:

- Esercizi motori e riabilitativi che prevedano attività ginnico-aerobico-sportiva personalizzata e monitorata.

- Promozione ed incentivazione della attività fisica nella vita quotidiana.

c) Valutazione psicocognitiva coinvolgente sia la sfera della psiche, che quella delle facoltà intellettuali e spirituali, allo scopo anche di proteggere dai fenomeni dell'invecchiamento degenerativo (Alzheimer). Strutture didattiche e di riflessione spirituale: laboratorio delle idee, per lo sviluppo di percorsi migliorativi del proprio sé anche in risposta alle istanze culturali e religiose dei tempi moderni.

d) Accoglienza: strutture ambientative, centro di informazione, centro per attività ricreative, biblioteche, sale riunioni, nonché attività ausiliarie e complementari a servizio delle attività principali, quali strutture ricettive, insediamenti terziari correlati all’innovazione tecnologica ed alle moderne forme di servizi ai privati, agli enti pubblici e alle imprese, impianti sportivi e riabilitativi sia indoor come outdoor, attrezzature a servizio della mobilità.

Il S. Raffaele "Quo Vadis", quindi, sarà un centro avanzatissimo per la ricerca scientifica interdisciplinare nelle scienze del ben-essere, dotato di strutture diagnostico-terapeutiche, informatiche, culturali, psico-filosofico-teologiche, coerentemente e armonicamente strutturato per accogliere, indirizzare e promuovere l'uomo-persona, nel rispetto dell’ambiente-paesaggio attraverso l’ecosostenibilità dell’intera realizzazione.