Distrofie Corio Retiniche


Le distrofie corio retiniche rappresentano un gruppo eterogeneo di patologie ereditarie, la cui diagnosi e gestione richiede collaborazione integrata con diversi specialisti. Dopo il percorso diagnostico, basato sulle più recenti tecniche, segue un percorso terapeutico ed eventualmente riabilitativo.

Le patologie più comuni in questo ambito sono rappresentate dalla malattia di Stargardt-Fundus Flavimaculatus, le Retiniti Pigmentose, la Distrofia Vitelliforme di Best, Le Distrofie dei Coni, le Pattern Dystrophy.

I principali esami diagnostici e trattamenti:
  • Fotografia
  • Autofluorescenza blue-light e near-infrared;
  • Angiografia retinica con fluoresceina e verde indo cianina;
  • Esami elettrofunzionali (EOG, ERG, PEV, ERG multifocale);
  • Tomografia ottica a luce coerente;
  • Campo visivo computerizzato;
  • Microperimetria;
  • Indagine genetica.

Il servizio svolge le proprie attività assistenziali in regime ambulatoriale. Il personale della U. O. di Oculistica propone di accogliere i pazienti affetti da queste patologie con l’obiettivo di associare alle competenze scientifiche un approccio sensibile alle difficoltà delle persone affette.
Le attività del servizio sono svolte in collaborazione col Reparto di Genetica Medica dell’Ospedale San Raffaele e ne risulta per i pazienti un servizio integrato ed efficiente.


Responsabile:      Maurizio Battaglia Parodi    

E-mail:            battagliaparodi.maurizio@hsr.it