La storia

La storia del San Raffaele inizia nel 1950, quando il Cardinale Schuster, Arcivescovo di Milano, chiama da Verona don Luigi Maria Verzé per "costruire un ospedale cristiano".
Don Luigi inizia la sua attività in campo assistenziale, dedicandosi ai ragazzi di periferia e alla cura degli anziani.

Il 5 agosto 1958 nasce l'associazione "Centro Assistenza Ospedaliera S. Romanello" con il preciso obiettivo di costruire un ospedale di concezione rivoluzionaria.
Il 5 luglio 1960 il Cardinale G.B. Montini benedice il plastico del S.Raffaele.
Nella seconda metà degli anni '60 iniziano i lavori di costruzione a Segrate, al confine con Milano. Il 24 ottobre 1969 i sindaci di Milano e di Segrate pongono la prima pietra del primo lotto. Il 30 aprile 1970 nasce la Fondazione "Centro San Raffaele del Monte Tabor", cui viene conferito l'ospedale San Raffaele in costruzione.

Il 31 ottobre 1971 viene accolto il primo malato.
Nel 1972 il San Raffaele è riconosciuto "Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico" e diventa organismo di supporto per il Ministero della Sanità.
Il 30 aprile 1973 il San Raffaele e l'Università degli Studi di Milano siglano un accordo di collaborazione didattico-scientifica.
Contemporaneamente iniziano a essere costruiti i laboratori per la ricerca clinica.
Nel 1980 viene inaugurato il secondo lotto del San Raffaele.
Nel 1981, a seguito della convenzione con l'Università degli Studi, il San Raffaele diviene Polo Universitario della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

Nel 1985 viene inaugurato il DiMeR, il Dipartimento di Medicina Riabilitativa, nel 1986 il terzo lotto, nel 1988 viene avviato il Dipartimento di Scienze Neuropsichiche e nel 1991 il quarto lotto (International Heart Center), la sede delle Neuroscienze e, presso il distaccamento di Turro, il Centro San Luigi per la ricerca e l'assistenza ai malati di AIDS.
Nei primi anni '90 viene completato il Dipartimento di Biotecnologie (DiBiT), centro di ricerca di base e sede del futuro Ateneo.

Nel 1996 nasce l'Università Vita-Salute San Raffaele con la Facoltà di Psicologia che si amplia nel 1998 con la facoltà di Medicina e Chirurgia.
Nel 1999 l'Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico San Raffaele viene accreditato dalla Regione Lombardia e iscritto nel registro delle strutture accreditate.
Nel 2002 l'offerta didattica dell'ateneo si amplia con l'avvio della facoltà di filosofia, a cui tre anni dopo si aggiunge il corso di laurea in Scienze della Comuniocazione.

Nel 2004 vengono poste le prime pietre per la costruzione del secondo dipartimento di ricerca  (Dibit2), del Dipartimento materno-infantile, del nuovo Pronto Soccorso e della residenza alberghiera. Nel 2005 si apre l'asilo nido per i figli degli operatori e nel 2006 viene inaugurato il primo edificio del nuovo Dibit2 dedicato alla medicina di laboratorio (Laboraf). 

IL RACCONTO DEL PRESIDENTE